L'Osteopatia strutturale è basata sul presupposto che la disfunzione strutturale nasca dalla somma di singoli incidenti o traumi, o ancora microtraumi distribuiti nel tempo; non si dimentichino ambienti e condizioni stressanti. Il risultato è multiplo: errori posturali e con il tempo un danno alla struttura dell’intero corpo. Il trattamento strutturale mira a ridare la massima funzionalità al sistema neuromuscoloscheletrico, quindi normalizzare la funzione articolare, legamentosa, muscolare e fasciale.

contatori web

La manipolazione viscerale è utilizzata per localizzare ed aiutare i meccanismi naturali atti a migliorare il funzionamento degli organi, a dissipare gli effetti negativi dello stress ed a migliorare le condizioni generali di salute e la resistenza alle malattie.

Tecnica manuale dolce e non invasiva, nata dagli studi di William Garner Sutherland, osteopata statunitense. La disciplina Craniosacrale si è sviluppata negli anni arrivando a creare trattamenti attraversi i quali si incentivano le profonde capacità di autoguarigione del corpo. Questa disciplina opera allo scopo di mantenere, potenziare e facilitare lo stato di salute e benessere della persona, considerata nella sua globalità: fisica, emozionale ed energetica.

Osteopatia strutturale

Osteopatia Viscerale

Osteopatia craniosacrale

Osteopatia